RICORDANDO FABIO 18 E 19 MARZO 2017 (Mushinkan)

Carlo Hogaku Faleschini ha appena pubblicato un suo ricordo di Fabio, lo riprendo e segnalo qui su tantotantokeiko. Di mio pugno aggiungo solo “Fabio correremo per/con te, anche quest’anno con le spade in mano e a Carrè praticando insieme come abbiamo sempre fatto con te”


Carissimi

il 20 marzo dello scorso anno 2016 a poche decine di metri del traguardo della Stramilano agonistica lasciava la vita terrena Fabio Capello. Prima di quel giorno abbiamo condiviso la passione per le arti marziali, in particolare T. S. Katori Shinto Ryu (una scuola antica di armi) e gli insegnamenti del Maestro Franco Morstabilini sulla spada a partire da tale scuola e dall’aikido.
Quel giorno, se non avesse avuto la concomitanza con la gara per la quale era impegnato da tempo con il fratello, sarebbe stato con noi ad uno stage a Carrè (VC) come in ripetute altre occasioni precedenti. La foto che vedete sotto, scattata da Claudio, lo ritrae in una di queste occasioni l’anno precedente, in viaggio, seduto sulla mia auto e sullo sfondo, letteralmente, armi (la sacca delle armi lunghe di fianco) e bagagli.
Il Sindaco di Milano ha annunciato ufficialmente che correrà la Stramilano in memoria di Fabio, noi nel nostro piccolo gli abbiamo dedicato lo stage di Carrè che si svolgerà il prossimo 18 e 19 marzo. Certo la nostra iniziativa è microscopica rispetto l’altra ma sono sicuro che nel nostro piccolo ricordo esprimiamo un grande affetto per Fabio.
Spero che questo affetto lenisca il un po’ il dolore per la sua mancanza alla sua famiglia.

Pochi giorni dopo la morte di Fabio, Claudio condivise con gli amici la foto e le parole che riporto di seguito.
A me sono voluti alcuni mesi per esprimere i miei sentimenti e lo feci aggiungendo poche parole a quelle di Claudio (anche qui sotto) in occasione dell’incontro al dojo (dell’inizio di ottobre) in ricordo di mio figlio Matteo, morto a 34 anni nel 2008.


a Fabio
Siate cortesi fatemelo ricordare così. Provo disgusto a dire che era una bella persona. Perché lo era! Ma miseramente lo si dice di ognuno. Mai una polemica, mai un rancore, mai un risentimento. Unito al gruppo partecipava appieno ad ogni iniziativa, lo era insieme e da protagonista. Erano anni che condividevamo pratica e commenti sull’universo mondo rubati tra un katà e l’altro, prima della doccia, mentre ci cambiavamo, mentre si camminava verso l’osteria, anche prima di addormentarsi durante i numerosi stage al quale comunemente si partecipava. Con lui tutti uniti. Ricordo che settimana scorsa l’ho tormentato per l’indolenza del suo abbigliamento, gli avevo promesso nuove magliette e felpe. Più di una volta l’ho assillato che lui era il futuro, noi, oramai, eravamo datati e prossimi ad un decadimento senza ritorno, lui, diversamente, per età e per animo rappresentava il futuro. La differenza anagrafica mi ha permesso di accelerare nei consigli, utili e inutili.
Sei svanito senza nemmeno aspettare la primavera, a pochi metri dal traguardo. L’inferno polare delle mie convinzioni mi porta a credere che non ci incontreremo più, eppure mi manchi e non so cosa darei per vederti e incrociare i nostri boken. Non so se riuscirò più a praticare aikido.
Non so se siamo foglie sbandate da un vento improvviso, oppure se ad ognuno è dato il suo tempo, quel che rimane è un’inquietudine, un malessere che nemmeno uccide, un dolore sottile che ti striscia dentro. Un dispiacere che ti scava la carne e che ti lascia spossato. Ripartire è sempre più difficile.
Ho corso per anni, sentendo il cuore che mi sfondava il petto, e tu, mi lasci in questo modo effimero senza nemmeno aver percorso fino in fondo la tua primavera, senza aver potuto affrontare l’estate, senza goderti le grazie dell’autunno, per poi infine accomodarti accanto al focolare e sentire l’inverno battere alle imposte.
Che infame e grottesca è la vita, improvvisamente ad un bivio senza nemmeno poterci salutare. Che la terra ti sia lieve e che il tuo sorriso ci sia di monito, spero di non dimenticare la tua lezione.

Claudio


Difficile aggiungere delle altre parole dopo quelle molto belle scritte da Claudio, ma non mi tirerò indietro.
Fabio era proprio così disponibile, generoso, curioso, aperto e, ciliegina sulla torta, entusiasta di “praticare” con tutti. Entusiasmo estremamente raro di questi tempi anche tra i giovani. Spiego che nel gergo dei praticanti di arti marziali praticare si riferisce all’arte marziale, ma nel gergo di questo centro/dojo si riferisce a tutti gli aspetti di vita del centro: le dimostrazioni gli stage le feste i dibattiti con le discussioni rissose tra noi ecc. Alle volte, con tutto questo entusiasmo e disponibilità, mi pareva ingenuo, ma mi accorgevo subito che non era mai sciocco. Forse con il passare del tempo e della frequentazione avremmo scoperto in lui dei lati negativi e forse col passare del tempo le esperienze negative lo avrebbero “corrotto”. Bene ma Fabio fin che ha condiviso la pratica con noi è stato il primo compagno con il quale praticare, come insegnante è stato l’allievo che volevo avere (e aveva altri maestri ben prima di me), ma nella parte più intima e nascosta delle mie emozioni, il figlio che mi era venuto a mancare.

Carlo Hogaku

18 e 19 Marzo – Pratichiamo in amicizia a Carrè (VI)

L’associazione sportiva “Kyo Mizu Kan”

in collaborazione con i Dojo di Ronchi dei Legionari (GO) e Milano: Niten, Mushin Kan, Kasumi e Seishin Ryoku

organizza uno stage promozionale di Spada Giapponese della scuola

Tenshin Shōden Katori Shintō Ryu

come ogni anno lo spirito sarà “Pratichiamo in amicizia”

Lo stage sarà dedicato alla memoria dell’amico e compagno di pratica Fabio Cappello

stage coordinato dai Maestri (V Dan Menkyo Mokuroku)

niten hogaku susanoo

Sabato 18 marzo 2017 dalle 14.30 alle 18.30
Domenica 19 marzo 2017 dalle 9.30 alle 13.30

Presso la Palestra delle scuole Elementari
Via Compans – Carrè (VI)

Quota di partecipazione: 10 euro

Per informazioni:
Alarico Guzzonato (VI): 340 6894805 – alaricoguzzonato@yahoo.it
Alessandro Crizman (GO – TS): 345 8631130 – niten@libero.it
Carlo Faleschini (MI): 349 2673331 – carlo.hogaku@gmail.com

Lo stage è aperto a tutti i praticanti di tutte le Federazioni e Associazioni, purché in regola con le rispettive assicurazioni

Sarà formato un gruppo per neofiti diretto e assistito da idonei istruttori

Stage patrocinato da

comchiuppano jitakyoei ame usrarcobaleno comune carrè

Stages Katori Shinto Ryu Jitakyoei Budo

satsumasamurai

Ecco l’elenco dei seminari Jitakyoei Budo di Katori Shinto Ryu previsti per quest’anno accademico
Trovate aggiornamenti e maggiori informazioni su http://www.jitakyoeibudo.it/calendario/stage/

Quando Dove Direzone
17-19 Marzo 2017 Kecskemet M° Sergio Mor Stabilini
25-26 Marzo 2017 Firminy (Loire) M° Sergio Mor Stabilini
22-23 Aprile 2017 Ronchi dei Legionari (GO) M° Sergio Mor Stabilini
M° Alessandro Crizman
M° Carlo Hogaku Faleschini
M° Salvatore Mazzoleni
6-7 Maggio 2017 Pamiers (Ariege) M° Sergio Mor Stabilini
M° Laurent Mallea
27-28 Maggio 2017 Iseo (BS) M° Sergio Mor Stabilini
e Menkyo Mokuroku
18 Giugno 2017 Cornaredo (MI) M° Sergio Mor Stabilini
e Menkyo Mokuroku
Sessione d’Esami
gradi DAN
16-20 Agosto 2017 Lignano Sabbiadoro (UD) M° Sergio Mor Stabilini
e Menkyo Mokuroku
Stage Internazionale
Sessione d’Esami gradi DAN

E qui trovate le lezioni per yudansha, per maggiori dettagli http://www.jitakyoeibudo.it/calendario/katori-yudansha/

Le seguenti lezioni sono riservate solo ed esclusivamente a coloro che sono iscritti all’associazione Jitakyoei Budo e che detengono un grado yudansha. Possono partecipare anche i candidati all’esame di 1° Dan (Kirigami Shoden), se preventivamente autorizzati dal proprio insegnante

Quando Dove Argomenti
13 Novembre 2016
10:00 – 12:00
13.00 – 16:00
Palazzolo s/O (BS) Mattino:
Tecniche Base di Ken-jutsu
Kata di Omote no Tachi (studio del ma-ai e dello zashin)
Pomeriggio:
Tecniche Base di Bo-jutsu
Kata di Omote no Bo (studio del ma-ai e dello zashin)
19 Febbraio 2017
10:00 – 12:00
13.00 – 16:00
Palazzolo s/O (BS) Mattino:
Tecniche Base di Ken-jutsu
Kata di Omote no Tachi
Tecniche Base di Naginata-jutsu
Kata di Omote no Naginata
Pomeriggio:
Ryoto-jutsu
Kodachi-jutsu
2 Aprile 2017
10:00 – 12:00
13.00 – 16:00
Palazzolo s/O (BS) Mattino:
Tecniche Basi di Ken-jutsu
So-jutsu
Kata di Omote no Iai (Tachi-Iai, Iai-Goshi)
Pomeriggio:
Kata di Gogyo no Tachi
Kata di Gokui no Iai (solo dal grado Mokuroku Shoden in su)

Milano Mushinkan – Riiniziano i corsi

Avviate le attività settimana scorsa con svuotamento, imbiancatura, pulizia e riordino del Dojo e prevedendo di dover fare altri lavori di muratura prossimamente … riprendono i corsi e la normale pratica:

Lunedì
19:00-20:45
Spada Giapponese
Katori Shinto Ryu
Avanzati
Lunedì
20:45-22:00
Spada Giapponese
Katori Shinto Ryu
Principianti
Mercoledì mattina
7:00-8:00
Zazen
Giovedì
19:00-21:00
Spada Giapponese
Katori Shinto Ryu
Avanzati
Sabato mattina
7:30-8:30
Zazen
Sabato Mattina
9:30 – 12:00
Spada Giapponese
Katori Shinto Ryu
previo accordo e prenotazione
per piccoli gruppi

Per maggiori informazioni Carlo Hogaku Faleschini carlo.hogaku@gmail.com

Presso il Mushinkan si praticano anche Aikido, Danze dei Fiori di Bach, KoBudo, Viniyoga, Hatayoga, e Tolokin Meditazione.

Lignano Stage Estivo 2016: Grazie e Congratulazioni

20160816_152520

Bellissimo lo Stage Estivo Internazionale a Lignano Sabbiadoro nella settimana immediatamente successiva a Ferragosto.

Mi è piaciuto da molti punti di vista, mi limito a dire che è stato ottimamente organizzato e condotto, che si è lavorato bene seriamente e lievemente condividendo uno spirito dedicato, leggero eppur marziale e che è sempre stato piacevole stare insieme con il gruppo di praticanti, amici e familiari … anche quando le barriere linguistiche sono state evidenti.

Ci sono piaciuti anche i 200 makiuchi men con accellerazione finale a termine dell’allenamento in spiaggia 🙂 e sono stati meno “difficili” di quel che avremmo detto 🙂

I ringraziamenti sono per tutti: a Laura e Alessandro per l’organizzazione, a Sergio sensei per le lezioni e a tutti i presenti per esserci stati ed esserci stati splendidamente.

Un ringraziamento particolare per averci fatto conoscere Lignano, molte sono le cose che ci sono piaciute e che ci rimarranno sempre nel cuore, tra queste le emozioni che ci hanno trasmesso le Freccie Tricolori ed i Fuochi di Ferragosto in spiaggia.

Aggiungo le congratulazioni per aver sostenuto e superato l’esame di grado a Alessandro De Mitri, Antal Prikkel, Marco Marsetti, Pal Szabo, Richard Kovacs, Salvatore Mazzoleni, Sebastijan Kocman e Szilveszter Farkas

Esame
esami2016

Galleria … non aspettatevi immagini della pratica 🙂

Questo slideshow richiede JavaScript.

Grazie agli autori per le foto (se volete vedere le altre, chiedete)

Riprendono le attività al MushinKan (Milano)

Stasera c’è stato il primo incontro di pratica, rigorosamente ad inviti personali, inutile dire che i presenti hanno dato il loro massimo, sotto la guida esperta ed attenta di Carlo Faleschini, dopo breve tempo sudavamo e ansimavamo abbondatemente, chiaro indice dell’intensa fisicità della sessione.

ci siamo dedicati in particolare a tecniche di pulizia del dojo, di stivaggio di tutto quel che c’era in giro (dagli zafu alle mensole passando per quadri, scritture e arredi sacri), di tatami keiko per terminare con i segreti della copertura delle pareti in attesa di imbiancatura.

Domani verrà affrontata la sistemazione della parete irrorata dal pluviale ed a seguire e nel fine settimana si procederà con le operazioni di imbiancatura e nella prossima a quelle di risistemazione, riordino e pulizia 🙂

Inutile … o meglio IMPORTANTE dire che volontari ed aiuti saranno accolti con entusiasmo e gratitudine 🙂

A seguito della conclusione dei lavori saranno stabilite le date di inizio dei corsi

ecco qualche foto della serata

l’orrido sfregio da sanare
20160901_201958

il Maestro Carlo illustra un passaggio della pratica
20160901_201737

Il dojo visto da di qua
20160901_201748

Il dojo visto da di là
20160901_202020

I tatami compatti e da pulire
20160901_201903

Per la cronaca abbiamo terminato la serata di pratica con una sessione di Birra & Kebab, versione occidentale di un’arte medioorientale molto più raffinata quando praticata nei paesi d’origine

Esami Cornaredo – 19/6/2016

Le nostre più sentite congratulazioni e felicitazioni ai Compagni di Via che ieri hanno affrontato e superato gli esami di grado durante lo stage a Cornaredo

KIRIGAMI CHUDEN – (2° DAN)

Enzo Santonocito e Paolo Freddi entrambi del Fudoshin Dojo di Cornaredo (MI)

KIRIGAMI SHODEN – (1° DAN)

Adriano Danzo e Giacomo Dal Grande entrambi del Kyo Mizu Kan di Carré (VI)

Qui li vedete stnche, sudati e sollevati al termine dell’esame e prima di sentire l’ambito esito

20160619_171036

Un grande ringraziamento anche ai maestri che hanno fatto parte della commissione e diretto e assistito lo stage e a tutti i praticanti che si sono impegnati e cimentati sul tatami.