Come combattere lo stress con le arti marziali

Copio integralmente un interessante articolo comparso su lebuoneabitudini.com

Black belt

Il vuoto mentale è uno stato di pienezza in cui la mente funziona liberamente e facilmente ” Bruce Lee

Titolo intrigante No?. Come sempre a settembre torniamo a tuffarci nel solito tran tran e ci ritroviamo a combattere con situazioni stressanti.Oggi ti mostro come praticare un’arte marziale può aiutarti a a combattere lo stress.

Ti capita spesso di trovarti a pensare che sei in un vicolo cieco e non vedi vie di uscita?. Preoccupazioni eccessive, mancanza di soluzioni generano tensioni e insicurezze che ci portano a vivere continue situazioni di stress.

Dove è concentrata la tua mente?

Rimanere concentrati sui problemi piuttosto che trovare soluzioni porta tensione sia nel corpo che nella mente. Nel corpo perché la muscolatura è continuamente tesa e pronta ad affrontare un nemico invisibile un attacco improvviso. La mente è tesa perché “sente” che non ha soluzioni, non può controllare gli eventi e in sostanza perde potere.

Le arti marziali possono offrire un metodo efficace per imparare a controllare gli stati d’ansia e lo stress e diventano un mezzo per uscire da situazioni che “sembrano” senza via di uscita. Cosa puoi imparare attraverso le arti marziali:

    1. Percepire l’ambiente. Il mondo che ti circonda ti parla, tutto ciò che accade ti invia segnali è importante imparare a leggere questi segnali per essere sempre un passo avanti e agire piuttosto che reagire.
    2. Trovare soluzioni alternative. Partendo da una determinata situazione di attacco quante soluzioni possibili puoi trovare per uscirne fuori?.
    3. Gestire le emozioni. Non conoscere le nostre emozioni e come reagiamo quando si “scatenano” sono la fonte principale di stress.
    4. Gestione dello spazio. Se una persona sconosciuta ti si avvicina, entro quanti metri inizi a sentire un certo disagio?. Nelle arti marziali impari a conoscere quale sia il tuo spazio vitale e a gestirlo.


Lo stress è uno stato mentale
. Le arti marziali sono pratica. Una costante pratica, un allenamento continuo a trovare soluzioni ad avere sempre una scelta sono le armi che potrai affinare per gestire la mente e trasformarla in un meraviglioso strumento per controllare lo stress.


Ancora qualche consiglio.

Se hai ancora qualche dubbio ecco altre cinque ragioni per cui praticare un’arte marziale può migliorare il tuo benessere fisico e mentale:

1) Superare la paura del confronto. Simulare situazioni di combattimento, fino ad affrontarne uno reale può aiutarti a controllare l’adrenalina e gestire come ho già scritto, le tue emozioni. Con la pratica sarai in grado trasferire anche nella vita quotidiana questo atteggiamento positivo e sarai in grado affrontare le sfide della vita.

2) Determinazione. Ci vuole determinazione per affrontare un avversario. La stessa determinazione che devi avere se vuoi raggiungere un obiettivo un risultato a cui tieni.

3) Disciplina e costanza. Se non ti alleni, se non pratichi con costanza difficilmente sarai capace di ottenere qualcosa. La disciplina è il il motore che ti spinge avanti quando non hai voglia di allenarti, quando preferisci rimanere a casa perché sei stanco. La costanza è quela piccola lucina che ti indica la strada per arrivar fino ala fine del viaggio.

4) Pazienza e calma. Praticare un arte marziale è sopratutto un percorso personale. E’ il confronto che te stesso la parte più difficile ma anche la più emozionante. Per imparare a conoscerti ci vuole molta pazienza perché devi superare gli ostacoli che tu stesso ti sei creato e con calma provare e riprovare finché non impari dai tuoi errori. Ma c’è dell’altro, quando sei sul tatami sei allo stesso tempo allievo e insegnante perché mentre progredisci nel tuo percorso ci saranno nuovi allievi a cui dovrai insegnare è qui che impari a comunicare e relazionarti, qui la calma e la pazienza di capire come poter spiegare una tecnica ti faranno crescere.

5) Forma fisica e mentale. Praticare le arti marziali è un esercizio fisico incredibile. Tutti i tuoi muscoli sono sollecitati, armonia dei movimenti, elasticità, tonicità e esplosività, resistenza al dolore e alla fatica sono i risultati di una pratica costante. E allo stesso tempo anche la mente si libera delle tossine negative perché impegnata ad imparare nuove tecniche, a scaricare adrenalina colpo su colpo su di un sacco di allenamento o in un combattimento.

Praticare le arti marziali è un percorso che può durare tutta la vita. Un percorso che ti coinvolgerà fisicamente e mentalmente. Ancora una volta torno a citare una frase che mi piace tratta dal libro “lo zen e l’arte della spada”. dice così:

“la pratica delle arti marziali mi consente di vedere il punto perfetto dove colpire, nella vita di tutti i giorni mi fa leggere nel cuore della gente”.

image from FreeDigitalPhotos.net/dan

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: