Esami Cornaredo – 19/6/2016

Le nostre più sentite congratulazioni e felicitazioni ai Compagni di Via che ieri hanno affrontato e superato gli esami di grado durante lo stage a Cornaredo

KIRIGAMI CHUDEN – (2° DAN)

Enzo Santonocito e Paolo Freddi entrambi del Fudoshin Dojo di Cornaredo (MI)

KIRIGAMI SHODEN – (1° DAN)

Adriano Danzo e Giacomo Dal Grande entrambi del Kyo Mizu Kan di Carré (VI)

Qui li vedete stnche, sudati e sollevati al termine dell’esame e prima di sentire l’ambito esito

20160619_171036

Un grande ringraziamento anche ai maestri che hanno fatto parte della commissione e diretto e assistito lo stage e a tutti i praticanti che si sono impegnati e cimentati sul tatami.

Budo Kensho – lo statuto del Budo

Budo-kanji

Dalle mie navigazioni e letture online oggi vi segnalo il Budo Kensho, lo statuto del Budo sottoscritto da molte prestigiose associazioni, leggendolo capirete perchè mi piace pubblicarlo e condividerlo con voi.

Il testo che segue è stato pubblicato nel 1987 dalla Nippon Budo Kyogikai, Associazione Giapponese dei Budo. Negli anni Ottanta in Giappone si comprese che l’internazionalizzazione del Budo, ampliando la diffusione a un numero crescente di persone nel mondo, minacciava l’identità storica, culturale e spirituale del Budo rischiando di ridurre le discipline a semplici sport agonistici. (NDR quante volte il M°Hatakeyama ci ha ripetuto “Budo non è Sport”?)

Goro Yamanaka, funzionario della Nippon Budo Kyogikai, propose di stilare un documento comune alle Federazioni dei Budo che definisse i principi fondamentali e affermasse la funzione educativa dello spirito dei praticanti. Dopo varie conferenze, articoli e riunioni di due Commissioni nel 1987 venne stilato e approvato lo Statuto del Budo.

 

mokuroku

 

Budo, le Vie marziali giapponesi, trovano la loro origine nell’antico spirito marziale
del Giappone. Attraverso secoli di cambiamenti storici e sociali, queste forme di cultura tradizionale si sono evolute da tecniche di combattimento (jutsu) a Vie di perfezionamento di sé (do).

Cercando la perfetta unificazione di tecnica e mente, i Budo sono stati raffinati e perfezionati in Vie di allenamento fisico e sviluppo spirituale. Lo studio del Budo incoraggia un comportamento improntato alla cortesia, ricerca l’efficacia tecnica, rinforza il corpo e perfeziona la mente. I moderni giapponesi hanno ereditato i valori tradizionali attraverso il Budo che continua a giocare un ruolo determinante nella formazione della loro personalità, offrendosi come fonte inesauribile di illimitata energia e rigenerazione. Per queste sue qualità il Budo ha attratto un grande interesse internazionale ed è studiato in tutto il mondo.

Tuttavia, una recente tendenza ad interessarsi soltanto delle abilità tecniche aggravata da una eccessiva preoccupazione per la vittoria rappresenta una severa minaccia verso l’essenza del Budo.
Per prevenire ogni possibile travisamento i praticanti del Budo devono impegnarsi in una costante autoanalisi e sforzarsi di perfezionare e preservare questa cultura tradizionale.

È con questa speranza che noi, le organizzazioni facenti parte dell’Associazione Giapponese del Budo, abbiamo formulato questa Carta al fine di preservare i principi fondamentali del Budo.

ARTICOLO 1: OBIETTIVO DEL BUDŌ
Attraverso l’allenamento fisico e mentale nelle Vie marziali giapponesi, gli esponenti del Budo ricercano il perfezionamento della propria personalità, il miglioramento della loro capacità di giudizio, e divenire individui capaci di disciplina in grado di offrire un prezioso contributo alla società in generale.

ARTICOLO 2: KEIKO (allenamento)
Durante l’allenamento nel Budo, i praticanti devono sempre agire con rispetto e cortesia, aderire ai principi fondamentali dell’arte, e resistere alla tentazione di ricercare solo l’abilità tecnica piuttosto che sforzarsi di raggiungere la perfetta unità di corpo, mente e tecnica.

ARTICOLO 3: SHIAI (la competizione)
Sia nel competere in un combattimento quanto nell’eseguire dei Kata, i praticanti devono esprimere lo spirito che è alla base del Budo. Devono fare del proprio meglio per tutto il tempo, vincere con modestia, accettare elegantemente la sconfitta, e dimostrare un costante autocontrollo.

ARTICOLO 4: IL DŌJŌ (la sala dedicata alla pratica)
Il Dojo è un luogo privilegiato dove allenare la mente ed il corpo. Nel Dojo i praticanti di Budo devono mantenere la disciplina e mostrare costantemente un atteggiamento cortese e rispettoso. Il Dojo dovrebbe essere un ambiente quieto, pulito, sicuro e solenne.

ARTICOLO 5: L’INSEGNAMENTO
Gli Insegnanti del Budo devono incoraggiare costantemente gli altri a perfezionare se stessi mentre continuano ad allenare diligentemente la propria mente ed il proprio corpo continuando ad approfondire costantemente la propria comprensione dei principi tecnici del Budo. Gli Insegnanti non devono mai permettere che l’attenzione venga posta sulla vittoria o sconfitta o solo sull’abilità tecnica. Soprattutto, gli insegnanti hanno la responsabilità nel loro ruolo di costituire un esempio e un modello.

ARTICOLO 6: PROMOZIONE DEL BUDŌ
Le persone impegnate nella promozione del Budo devono conservare una mente aperta ed una prospettiva internazionale nel difendere i valori tradizionali, dovrebbero sforzarsi nel contribuire alla ricerca ed all’insegnamento e fare il proprio massimo per perfezionare il Budo in ogni modo.

Le Organizzazioni membre dell’Associazione del Budo Giapponese:
Zen Nihon Jūdō Renmei (All Japan Jūdō Federation)
Zen Nihon Kyūdō Renmei (All Japan Kyūdō Federation)
Zen Nihon Karatedō Renmei (Japan Karatedō Federation)
Shōrinji Kempō Renmei (Shōrinji Kempō Federation)
Zen Nihon Jūkendō Renmei (All Japan Jūkendō Federation)
Zen Nippon Kendō Renmei (All Japan Kendō Federation)
Nihon Sumō Renmei (Japan Sumō Federation)
Aikikai (Aikikai Foundation)
Zen Nihon Naginata Renmei (All Japan Naginata Federation)
Nippon Budōkan (Nippon Budōkan Foundation)

Approvata il 23 Aprile 1987 dalla Japanese Budō Association Nippon Budō Kyōgikai
Revisione della traduzione Inglese 16 September, 2004
© 2004 The Japanese Budō Association

Fonti:
http://www.accademiaprocesi.it/orientamenti/statuto-budo-budo-kensho-budo-charter/
http://www.taianokai.org/wp-content/uploads/2011/10/Budo-Kensho.pdf
http://www.budokan.se/hikari/wp-content/uploads/2013/08/hikari_internanslag_budo_kensho.pdf

The Budō Charter

http://www.nipponbudokan.or.jp/shinkoujigyou/kenshou.html

17-21 Agosto stage vacanza Katori Shinto Ryu a Lignano Sabbiadoro (UD)

samurai_sun_by_busmann

Stage Internazionale
Tenshin Shoden Katori Shinto Ryu

Direzione tecnica del
M°Sergio MorStabilini
Menkyo Okuden (7° DAN)

17-21 Agosto 2016
Villaggio Ge.Tur.
Viale Centrale 29
Lignano Sabbiadoro (UD)

Orario allenamenti
tutti i giorni 9:00-13:00

Per confermare, prenotare o avere maggiori dettagli contattare
M° Alessandro Crizman
Menkyo Mokuroku (5° DAN)
niten@libero.it
345 86 311 30

Lo stage è aperto a tutti, principianti ed avanzati.

Il costo dello stage è di Euro 150,00
(escluso l’alloggio)

Il costo dell’alloggio a pensione completa è di 45 euro a persona, in camere a 2,3,4 o 5 posti letto.
La camera singola prevede un supplemento di 15 euro

Eventuali soggiorni più lunghi vanno richiesti e pagati a parte, i bambini fino a 3 anni non pagano nulla, mentre da 3 a 6 anni il costo è ridotto del 30% ovvero è di 31 euro.

Si ha diritto all’uso della spiaggia con ombrellone e due lettini per stanza gratuiti.

Tutte le strutture sportive sono gratuite, tranne il parco giochi acquatico per i bambini e le piscine che hanno un costo di 1 euro ad entrata

E’ possibile entrare giornalmente al centro con auto (entrata più automobile 8 euro) oppure a piedi (3 euro).

Stage_Katori_Agosto2016_ITA

19/6/2016 Katori Shinto Ryu a Cornaredo

Stage_Katori_Cornaredo_19Giu2016

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seminario di Spada Giapponese Tenshin Shoden Katori Shinto Ryu
Domenica 19 Giugno 2016
a Cornaredo
presso la Palestra Muratori
Via Leonardo da Vinci, 34

Direzione tecnica M° Sergio Mor Stabilini (7° Dan Menkyo Okuden)
con l’assistenza dei gradi Meknyo presenti

Orari: 9:00 – 12:00 e 14:00 – 17:00

Costi:
Per allievi e associati 40 Euro Stage intero, 30 Euro mezza giornata

Contatti

Luca Matteucci (Fudoshin Dojo di Cornaredo)
Lucafudoshin@libero.it
339 88 24 250

la segreteria Jitakyoei Budo info@jitakyoeibudo.it

Trovate maggiori informazioni sul sito della Jitakyoei Budo

 

 

18-19/6 Kenjustu a Trezzo d’Adda

Sabato 18 – Domenica 19 Giugno 2016

Seminario di Kenjustu  – Arti Marziali Esoteriche

Sabato 18 – Ken Jutsu– (ore 10.00 – 16.00)
Domenica 19 – Ken Jutsu – (ore 10.00 – 12.00)

Direzione tecnica M° Gianfranco Mor Stabilini

Presso il Dynamic Center Sport

V.Trento e Trieste 26
Trezzo sull’Adda

Contatti

Trovate maggiori informazioni sul sito Arti Marziali Esoteriche

28-29 Maggio 2016 Iseo (BS) – Katori Shinto Ryu

44648-s320x240

Tenshin Shōden Katori Shintō Ryu Hatakeyama ha

Guidato dal Maestro
Sergio Mor Stabilini
VII Dan Menkyo Okuden

con l’assistenza dei Menkyo Mokuroku

dal 28 al 29 maggio 2016

Contatti: la segreteria Jitakyoei Budo info@jitakyoeibudo.it

Trovate maggiori informazioni sul sito della Jitakyoei Budo

7-8 Maggio 2016 Ronchi dei Legionari (GO) – Katori Shinto Ryu

44648-s320x240

Tenshin Shōden Katori Shintō Ryu Hatakeyama ha

Guidato dal Maestro
Sergio Mor Stabilini
VII Dan Menkyo Okuden

con l’assistenza di
Alessandro Crizman
V Dan Menkyo Mokuroku

dal 7 all’8 maggio 2016

Contatti: la segreteria Jitakyoei Budo info@jitakyoeibudo.it

PEKITI TIRSIA KALI
Docente: Alessandro Crizman
Lunedi e Mercoledi 20:30-22:00
TENSHIN SHODEN KATORI SHINTO RYU
Docente: Alessandro Crizman
Martedi e Giovedi 20:30-22:00
E-mail: niten@libero.it
Telefono: +39 345 8631130

Trovate maggiori informazioni sul sito della Jitakyoei Budo

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Segui assieme ad altri 1.537 follower